Etica e tutela

Il Centro Polispecialistico pone il paziente, la sua salute, il suo benessere al centro di ogni attività. Con la stessa attenzione si dedica quotidianamente all’applicazione di principi etici fondamentali, attraverso l’implementazione di strategie specifiche volte alla tutela del paziente.

Principi fondamentali

principi fondamentali a cui si ispira il Centro Polispecialistico per la tutela del paziente, sono relativi a:

  • uguaglianza: i servizi sanitari sono sempre erogati in forma omogenea, senza distinzione di sesso, lingua, religione, opinione politica o condizione economica;
  • imparzialità: tutti gli operatori, sanitari e non, devono tenere un comportamento obiettivo, imparziale, neutrale;
  • continuità: sono adottate misure volte a garantire la continuità dei servizi per l’utenza attraverso una oculata gestione delle risorse; qualora si renda necessario, per imprescindibili motivi, sospendere temporaneamente alcuni servizi, vengono adottate misure idonee per ridurre al minimo ogni eventuale disagio
  • diritto di scelta: il cittadino può scegliere di essere curato ovunque sul territorio nazionale;
  • partecipazione: è assicurata l’informazione, la personalizzazione e la tutela dei diritti dell’utente nei confronti dell’apparato sanitario pubblico. L’utente ha la possibilità di presentare reclami, suggerimenti, istanze o proposte di miglioramento;
  • efficienza ed efficacia: le prestazioni sono assicurate mediante un uso ottimale delle risorse disponibili, senza sprechi o costi inutili. Ogni operatore agisce per il raggiungimento massimo dei risultati, in termini di salute del paziente.
Rispetto della Privacy

I dati personali sono trattati nel rispetto del Regolamento Europeo UE 679 del 2016; presso il Centro Polispecialistico vengono adottate tutte le misure necessarie a garantire la riservatezza del ricovero. Tutto il personale garantisce rigidamente il segreto professionale sia relativamente a informazioni concernenti aspetti personali sia di natura clinica e terapeutica.

Si precisa quindi che:

  • il personale non è in nessun caso autorizzato a rilasciare informazioni per via telefonica;
  • i medici sono autorizzati a fornire informazioni esclusivamente al paziente, ai suoi familiari ed eventualmente al medico curante, previa autorizzazione scritta firmata dal paziente.

L’acquisizione del consenso del paziente al trattamento dei propri dati personali e sensibili avviene al momento dell’ingresso mediante compilazione di un apposito modulo che descrive la normativa e le finalità per le quali si richiede tale consenso.